.
Annunci online

 
giusepperomaniello 
My favourite things
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Associazione Italiana Formatori
Bottega della formazione
MinLavoro: corsi gratuiti on line
Visioni urbane
Lucania.Social La rete dei pensieri connessi
Shameless Broadband
  cerca


 
Veduta da Castello São Jorge, Lisboa. Portogallo, Europa. Giugno 2007. Parlo così tanto di Lisbona, della strategia di Lisbona, dei suoi obiettivi, del suo significato, di come ci avvicina all'Europa, che mi è sembrato opportuno dedicare alla città del fado la mia testata. Lisbona, sempre nella mia testa.
 
Veduta su SHAMELESS BROADBAND@ BubbleShare: Share photos - Thanksgivingtime!


 

Diario | Labor_into | Ear training | AIF Basilicata |
 
Diario
1visite.

26 novembre 2007

My Favourite Things

Oggi mi andava di canticchiarla... e poi mi ricorda tanto il concerto di Roma!!! Che sia la musica una delle mie cose favorite , l'avevo capito da un pezzo

Lyrics: [Oscar Hammerstein]
Music: Richard Rodgers

An instrumental played by Phil Lesh & Friends. The original song comes from the musical "The Sound Of Music", but the Phil Lesh & Friends version derives from John Coltrane's interpretation of the tune, first recorded in 1960.

Raindrops on roses and whiskers on kittens
Bright copper kettles and warm woolen mittens
Brown paper packages tied up with strings
These are a few of my favourite things

Cream-colored ponies and crisp apple strudels
Doorbells and sleigh bells and schnitzel with noodles
Wild geese that fly with the moon on their wings
These are a few of my favourite things

Girls in white dresses with blue satin sashes
Snowflakes that stay on my nose and eyelashes
Silver-white winters that melt into springs
These are a few of my favourite things

When the dog bites
When the bee stings
When I'm feeling sad
I simply remember my favourite things
And then I don't feel so bad




permalink | inviato da giuseppe.romaniello il 26/11/2007 alle 16:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 novembre 2007

SHAMELESS BROADBAND@


Cari amici e colleghi, a margine dei progetti Twinning Italiani sui Fondi Strutturali è nata una band musicale, formata da esperti italiani e non, che raccogliendo “musicanti, non musicisti” scelse di chiamarsi, significativamente “Shameless”. Abbiamo deciso di festeggiare a Roma il prossimo 18 novembre il “primo compleanno” della band col nostro quarto concerto e per l’occasione anche gli amici Bulgari ci raggiungono. Suoneremo la sera di domenica 18 novembre 2007, alle 21:00

L’indirizzo è: “LA CANTINA DI NINCO NANCO - CUCINA TIPICA
DELL'APPENNINO MERIDIONALE” Via Pozzo delle Cornacchie, 36 - 00186 Roma (zona PANTHEON) - www.ninconanco.it - 06 68 13 55 58.
L’ingresso è libero.

Note e stonature degli Shameless

Le origine remote della band, sono la cena e le successive improvvisate canzoni suonate e cantate da Stefano Marani e Antonio Strazzullo in un parco di Bologna per celebrare la “fine dell’Ungheria”; e una serata a Praga, da Stefano Barbieri, che fece scoprire le capacità musicali di Valerio Giambersio. In seguito, ci furono le regolari cene del mercoledì a casa Strazzullo a Sofia, con “schitarrata e cantatina finale”, durante le missioni di lavoro del Twinnig al locale Ministero dello Sviluppo Regionale. Venne fuori che Antonio Nicoletti suona il piano, Pepi Romaniello il sax e facendolo per hobby e piacere personale, trovano buona ogni occasione; Giorgio Pontoni canta nel coro della parrocchia e ama tanto fare cose insieme. Tra i colleghi bulgari Georgi Stoev suona il violino, e Anitsa Russeva si offriva di ballare sulla nostra musica (altri non furono Shameless abbastanza e si ritirarono dal progetto. Tanti, come Saveria Spezzano, Alessandra Ibbadu, Marco Valenti, si offrirono di cantare. Insomma, si prese a pretesto una festa di fine progetto per organizzare un concerto live a Sofia il 14 ottobre 2006, raccogliendo tutti gli amici che erano disponibili a mettersi in gioco e potevano effettivamente esserci. Fu un gran divertimento e un momento di celebrazione dell’amicizia nata in tanti anni di lavoro insieme, ma anche la dimostrazione dell’enorme forza aggregante della musica, tra le forme d’arte, e della voglia di “fare cose diverse” e in compagnia, spesso sacrificata ai nostri ritmi di lavoro. Non più tardi di due giorni dopo il concerto, non solo i musicanti, ma anche gli amici spettatori cominciarono a parlare di farlo di nuovo, o semplicemente “quando è la prossima”. E la cosa fu tale che la data successiva fu tanto presto quanto il 4 gennaio 2007 a Potenza, seguita dal 28 aprile a Bologna. Nel processo, al “nocciolo duro” del gruppo si è aggiunto Rocco Infantino, prima percussionista poi batterista(!!), e ora Tonino Aicale, col suo esperto basso elettrico, ma in ogni concerto si è aggiunto qualche membro, strumentista o cantante, così come qualcuno non ha potuto partecipare a tutti gli eventi, ispirandoci l’aggiunta al nome di Broadband@ a indicare, appunto, flessibilità e apertura. Inutile dire, che il repertorio è molto vario, così come i nostri arrangiamenti, avendo gusti, passioni e “fissazioni” di tutti i componenti, pieno diritto di cittadinanza in Shameless Broadband@. Non mancano i divertissement e l’autoironia, perché è importante “fare sul serio”, ma non prendersi mai troppo sul serio! L’età non proprio verde dei pezzi scelti è, forse, l’unico comune denominatore (nostalgia?)! Però, così ce n’è per tutti!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. concerti progetti note twinning

permalink | inviato da giuseppe.romaniello il 8/11/2007 alle 18:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre        dicembre